Rivista di filosofia
Journal of Philosophy
ISSN 2420-9775
Anno VII, N. 17
Online 31/03/2021
Immagine di copertina
di Bianca Roselli
Mimesis Edizioni

Cookie banner
Cookie Banner – CSS

Newsletter / Newsletter

Robert Schumann’s Piano Cycle ‘Scenes from Childhood’ and Different Ways of Its Interpretation H. EHLOVÁ

The theme of childhood is one of the typical features of romantic era. Looking at the work of great composers of the nineteenth century, it’s undoubtedly Robert Schumann who was influenced by it the most. This essay discusses particularly the structure of Kinderszenen op. 15, the context of its origins, inspirational sources and its contemporary perception. The part devoted to the interpretation possibilities aims to shed light on the interpretation possibilities while comparing three recordings of the renowned pianists, namely Vladimir Horowitz, Ivan Moravec and Lang Lang.

KEYWORDS: Childhood, Music, Schumann, Kinderszenen, Interpretations

Read the essay on PDF

 

Il tema dell’infanzia è uno di quelli caratteristici del periodo romantico. Guardando l’opera dei grandi compositori del XIX secolo, è senza dubbio Robert Schumann che è stato influenzato da questo tema più degli altri. Questo saggio discute in particolare la struttura di Kinderszenen op. 15, nelle sue origini, fonti di ispirazione e nella sua percezione nella contemporaneità. La parte dedicata alle possibili interpretazioni pianistiche mira a far luce sulle esse, mettendo a confronto tre esecuzioni di pianisti di fama, vale a dire Vladimir Horowitz, Ivan Moravec e Lang Lang.

PAROLE CHIAVE: Infanzia, musica, Schumann, Kinderszenen, interpretazioni