Rivista di filosofia
Journal of Philosophy
ISSN 2420-9775
Anno IV, N. 12
Online 31/10/2018
Mimesis Edizioni

Cookie banner
Cookie Banner – CSS

Comunità umana e liberazione animale F. P. Paradiso

Animals are the reflection of humans. Thus the division of animals into good and bad is the same for humans. During time, the relation humans-animals was based on anthropocentrism. But if we accept the continuity between animals and humans, pointed out by Darwin, we will start removing the foundation of anthropocentrism. However, veganism is not sufficient to protect animals. In order to take care of animals, humans must be able to take care of themselves. Animalism, the downside of umanism, could only be achieved in an open dialogical community.

KEYWORDS: anthropocentrism, animalism, veganism, community, humanism

 

Gli animali sono lo specchio dell’uomo. Così, la divisione degli animali in buoni e cattivi corrisponde alla di-visione degli uomini in buoni e cattivi. La relazione uomo-animale per tutto il corso della storia si è basata sull’antropocentrismo. Ma se accettiamo la continuità tra gli animali e l’uomo, individuata da Darwin, co-minciamo a destituire di fondamento l’antropocentrismo. Non è sufficiente il veganismo, per salvaguardare gli animali. La cura degli animali da parte dell’uomo presuppone che l’uomo abbia cura di se stesso. Solo in una grande comunità aperta e dialogica potrà esserci l’animalismo, rovescio della medaglia dell’umanismo.

PAROLE CHIAVE: antropocentrismo, animalismo, veganismo, comunità, umanismo

Leggi l’articolo in PDF