Rivista di filosofia
Journal of Philosophy
ISSN 2420-9775
Anno VII, N. 18, Vol. I
ed. by G. B. Adesso, A. Caputo Online 11/11/2021
Immagine di copertina
di Bianca Roselli
Mimesis Edizioni

Cookie banner
Cookie Banner – CSS

Si può scrivere dopo Auschwitz?
Laboratorio interdisciplinare ludico-didattico
A. SPICOLI

Viene presentato un Role Playing che mette in gioco filosofia, storia, poesia e letteratura, sul tema del ‘pensare’ e dello ‘scrivere’ l’orrore dell’Olocausto. Attraverso alcune schede di ruolo (corredate di profilo biografico e passi antologici) la classe, divisa in squadre, viene guidata a ‘rappresentare’ le posizioni di Paul Celan, Primo Levi, Hannah Arendt in un ipotetico talk show radiofonico. Un’ultima squadra rappresenta i radioascoltatori (con altrettante schede di ruolo, pensate per aiutare gli studenti ad incarnare posizioni negazioniste o adorniane o di parenti di burocrati nazisti). Segue il racconto dell’esperienza effettivamente svolta in classe.

Scarica PDF