Rivista di filosofia
Journal of Philosophy
ISSN 2420-9775
Anno VIII, N. 20,
Online 31/10/2022
Immagine di copertina
di Bianca Roselli
Mimesis Edizioni

Cookie banner
Cookie Banner – CSS

Newsletter / Newsletter

Un’amicizia che dura tutta la vita A. D’Alessandro

An ambiguous notion today, like in the past. To decrypt it, it might be helpful to return to whom elevated it to philosophical concept for the first time: Plato. In many dialogues, he deals with the topic of friendship at an ethical, political, and gnoseological level, and makes it the subject of a whole dialogue, Lysis. In which, at first sight, a positive definition of what is the essence of philia seems not to be formulated, neither are the traits of who is entitled to be defined philos. Indeed, going deep further, precious themes to reflect on can be found between the lines. Plato, with only apparently inconclusive dissertations and purposeless attitude, suggests the conditions upon which to build a strong inter-subjective bond that nourishes one’s moral and intellectual growth. The continuous dialogue is necessary to the knowledge of self and the other, and it is endorsed by the desire to reach and implement a good living: it is the foundation of an authentic friendship that can challenge the passing of time.

KEYWORDS: Lysis, philia, philos, πρῶτον φίλον, οἰκεῖον

 

Amicizia, una nozione ambigua oggi come nel passato. Per decriptarla è utile ritornare a chi per primo l’ha elevata a concetto filosofico: Platone. Egli in molti dialoghi tratta il tema dell’amicizia a livello etico, politico, gnoseologico e addirittura ne fa oggetto di un intero dialogo: il Liside. In esso, ad un primo sguardo, si ha l’impressione che non si approdi ad alcuna definizione positiva di quale sia l’essenza della philia e di quali debbano essere le connotazioni di chi, a giusto titolo, può essere chiamato philos. In realtà, andando più a fondo, si colgono tra le righe preziosi argomenti su cui riflettere. Platone suggerisce, avendo l’aria di non farlo e costruendo discorsi senza sbocco, le condizioni per le quali si possa realizzare un legame intersoggettivo forte che sia fonte di crescita morale e intellettuale. Il dialogo continuo, essenziale per conoscere se stessi e l’altro, sostenuto dal desiderio di raggiungere e attualizzare un ben-vivere, sono il fondamento di un’amicizia autentica, che può sfidare lo scorrere del tempo.

PAROLE CHIAVE: Liside, philia, philos, πρῶτον φίλον, οἰκεῖον

Leggi l’articolo in PDF