Rivista di filosofia
Journal of Philosophy
ISSN 2420-9775
Anno IV, N. 12
Online 31/10/2018
Mimesis Edizioni

Cookie banner
Cookie Banner – CSS

L’arte singolare plurale.
Intervista a cura di M. Casolaro e L. Romano
J. L. NANCY

Ne L’arte singolare plurale, Jean-Luc Nancy sviluppa il tema del rapporto tra l’arte e i linguaggi, in particolare nella contemporaneità. Partendo da un’analisi del termine logoi – posto in correlazione ai mythoi – Nancy arriva ad elaborare l’impossibilità di definire ‘un’ solo linguaggio, al singolare appunto, in quanto i logoi sono la verità del Logos: più linguaggi, che dialogando mutano nella loro interazione. Da tali premesse si evolve il discorso sul rapporto tra arte e linguaggio: ripercorrendo sinteticamente la storia del passaggio dal concetto di arte al singolare all’esperienza delle arti nella loro pluralità. Nella seconda parte dell’intervista, Nancy approfondisce il tema del senso e quello del ‘con’, nello specifico del contesto artistico, analizzandolo conclusivamente in relazione all’opera di René Magritte, Lucien Freud e Francis Bacon in particolare.

PAROLE CHIAVE: arte, pluralità, senso, corpo, pesantezza

Scarica PDF

 

In Art Singular Plural, Jean-Luc Nancy discusses the relationship between art and languages, especially in contemporary age. Starting from the analysis of the word logoi – in correlation with the word mythoi – Nancy shows the impossibility of defining language (one ‘singular’ language), because only plural logoi can explain the truth of Logos. Plural languages, indeed, interact and change through this dialogue. From these premises, Nancy draws the history of transition from the ‘singular’ concept of art to the experience of the ‘arts’ in their plurality.In the second part of the interview, Nancy explores the topic of the ‘sense’ and of the ‘being-with’, in particular in the artistic context, analyzing conclusively the work of René Magritte, Lucien Freud and Francis Bacon.

KEYWORDS: art, plurality, sense, body, heaviness

Download PDF