Rivista di filosofia
Journal of Philosophy
ISSN 2420-9775
Anno VI, N. 15
Online 31/03/2020
Mimesis Edizioni

Cookie banner
Cookie Banner – CSS

An Autoportrait of Paul Ricœur D. DESAI

Among Paul Ricœur’s writings we have an intellectual autobiography, as well as some scattered remarks on the literary and painterly genres of autobiography and self-portraiture. We do not, however, have anything like a sustained reflection on these kindred genres, an absence that is all the more surprising given Ricœur’s avowal that «a systematic investigation of autobiography and self-portraiture would attest to the in principle instability of narrative identity». This essay attempts to fill this absence by synthesizing Ricœur’s scattered remarks on autobiography with his reflection on self-portraiture in the little-noticed essay, Sur un autoportrait de Rembrandt (1987).

KEYWORDS: Ricœur, Autobiography, Self-Portraiture, Narrative Identity, Painting

Download PDF

 

Tra gli scritti di Paul Ricœur abbiamo un’autobiografia intellettuale, come pure alcuni commenti sporadici sui generi letterari e pittorici dell’autobiografia e dell’autoritratto. Tuttavia non abbiamo una riflessione precisa su questi due generi affini: un’assenza che sorprende ancor più data la dichiarazione di Ricœur secondo la quale «un’investigazione sistematica sull’autobiografia e il ritratto attesterebbe il principio d’instabilità dell’identità narrativa». Questo saggio tenta di colmare questa assenza attraverso una sintesi tra le osservazioni sparse di Ricœur sull’autobiografia e la sua riflessione sull’autoritratto nel saggio breve dal titolo Su un autoritratto di Rembrandt (1987).

PAROLE CHIAVE: Ricœur, autobiografia, autoritratto, identità narrativa, pittura