Rivista di filosofia
Journal of Philosophy
ISSN 2420-9775
Anno V, N. 13
Online 29/03/2019
Mimesis Edizioni

Cookie banner
Cookie Banner – CSS

Newsletter / Newsletter

I bambini amano leggere Parmenide.
Cronaca di un’esperienza di filosofia con i bambini dai 5 ai 9 anni sul tema del divenire
L. LIPPOLIS

Starting from exploration of philosophical methods with / for children and from reading A. Gopnik, I search for a common ground where philosophers and children can come together to explore the world. The narrative, understood as a medium, is the frame in which the project ‘Io e Sofia’ moves, a project which tells the story of a stormy shipwreck and adversity of a landing. Literary fiction can address a single philosophical issue from many angles, not least the poetic, artistic, musical. It is interesting the function of philosophy, which regains its role in bonding (and significant) knowledges in an interdisciplinary perspective.

KEYWORDS: Fiction, Narrative, Time, Interdisciplinarity, Philosophy with Children

 

Partendo dall’esplorazione dei metodi di filosofia con/ per i bambini e dalla lettura di A. Gopnik, si cerca un territorio comune dove filosofi e bambini possano incontrarsi per esplorare insieme il mondo. La narrazione, intesa come medium, è la cornice in cui si muove il progetto ‘Io e Sofia’, che narra la storia tempestosa di un naufragio e le avversità di un approdo. La finzione letteraria permette di affrontare una sola tematica filosofica da molti punti di vista, non per ultimi quello poetico, artistico, musicale. Interessante la funzione della filosofia, che riacquista il suo ruolo di collante e significante del sapere, in una prospettiva interdisciplinare.

PAROLE CHIAVE: Finzione, narrazione, divenire, interdisciplinarietà, Filosofia con i bambini.

Leggi l’articolo in PDF