Rivista di filosofia
Journal of Philosophy
ISSN 2420-9775
Anno III, N. 9
Online 25/10/2017
Mimesis Edizioni

Cookie banner
Cookie Banner – CSS

L’invito di Heidegger all’ascolto del «suono senza suono»
del Satz vom Grund
V. Brugiatelli

In this study I will concentrate on Martin Heidegger’s work The Principle of Reason in order to propose an interpretation of his conception of Satz vom Grund. From a hermeneutic perspective I will adopt his expressions linked to listening, drawn from the language of music like ‘sound’, ‘tone’, ‘without sound’, ‘resonate’ and ‘musical timing’. In the concluding part I will highlight the diverse qualities of the term Satz and the central role it plays in the context of Heidegger’s thoughts on ‘Ground’ and on surpassing Western metaphysics.

KEYWORDS: language of music, musical timing, Ground, Satz, Ab-Grund.

 

In questo studio mi concentrerò sull’opera Der Satz vom Grund di Martin Heidegger al fine di proporre un’interpretazione della sua concezione del Satz vom Grund. Assumerò come prospettiva ermeneutica le sue espressioni legate all’ascolto e al linguaggio della musica come ‘suono’, ‘tonalità’, ‘senza suono’, ‘risuonare’, ‘tempo musicale’. Nella parte conclusiva metterò in evidenza le diverse qualità del termine Satz e il ruolo centrale che esse rivestono nel contesto della riflessione di Heidegger sul Fondamento e sull’oltrepassamento della metafisica occidentale.

PAROLE CHIAVE: linguaggio della musica, tempo musicale, fondamento, Satz, Ab-Grund.

Leggi l’articolo in PDF