Rivista di filosofia
Journal of Philosophy
ISSN 2420-9775
Anno V, N. 14
Online 30/09/2019
Mimesis Edizioni

Cookie banner
Cookie Banner – CSS

Il sentimento tragico del tempo.
Molina, Campanella e de Gòngora
T. Sgarro

Between the 16th and 17th centuries, new scientific discoveries, a new philosophical spirit and the overcoming of Thomist orthodoxy in the theological field, contributed to the development of a new feeling of the time. The Baroque period brought with it the overcoming of the Aristotelian vision of temporality, and generated a new idea of time developed in opposition to the idea of eternity. This paradigm shift emerges strongly in the most important theological controversy between 500′ and 600′, the one called De auxiliis (1598-1607). In the conflict on the themes of grace, predestination and free will, the theses of the Jesuit Lui de Molina show the new relationship that modernity is building between time and freedom. It is in this relationship, however, that a new feeling of tragedy emerges regarding time, well represented in the philosophical field by the thought of Tommaso Campanella, in poetry by the verses of Luis de Gòngora.

KEYWORDS: contingency, freedom, predestination, temporality, vicissitude

 

Tra il XVI e il XVII sec. le nuove scoperte scientifiche, un nuovo spirito filosofico e il superamento dell’ortodossia tomista in campo teologico contribuiscono allo sviluppo di un nuovo sentimento del tempo. L’epoca barocca porta con sé il superamento della visione aristotelica della temporalità, e genera una nuova idea di tempo sviluppata in contrapposizione all’idea di eternità. Questo cambio di paradigma emerge con forza nella più importante controversia teologica tra la fine 500’ e l’inizio del 600’, la De auxiliis (1598-1607). Nel confronto sui temi della grazia, della predestinazione e del libero arbitrio le tesi del gesuita Luis de Molina mostrano il nuovo rapporto che la modernità va costruendo tra tempo e libertà. È in questo rapporto, però, che emerge anche un nuovo sentimento di tragicità riguardo al tempo, ben rappresentato in campo filosofico dal pensiero di Campanella e, in poesia, dai versi di Luis de Gòngora.

PAROLE CHIAVE: contingenza, libertà, predestinazione, temporalità, vicissitudine

Leggi l’articolo in PDF