Rivista di filosofia
Journal of Philosophy
ISSN 2420-9775
Anno V, N. 14
Online 30/09/2019
Mimesis Edizioni

Cookie banner
Cookie Banner – CSS

Tempo, narrazione, discorso.
Per un’analisi semiotica del film In Time
M. Boero

Philosophical thought has always wondered about the meaning of time in relation to man, arriving at multiple and often antithetical definitions. In this work we will circumscribe the field of investigation to the relationship between time and narration, with particular reference to the philosophy of Paul Ricoeur and the generative semiotics of Algirdas J. Greimas, highlighting differences and points of contact. We will complete the in-depth study with the semiotic analysis of Andrew Niccol’s In Time film, thus focusing on the representation of time in the cinematographic language.

KEYWORDS: Time, Narrative, Semiotics, Text Analysis, Cinematographic Language

Da sempre il pensiero filosofico si è interrogato sul significato del tempo in relazione all’uomo, arrivando a definizioni molteplici e spesso antitetiche. In questo lavoro circoscriveremo il campo di indagine al rapporto tra tempo e narrazione, con particolare riferimento alla filosofia di Paul Ricoeur e alla semiotica generativa di Algirdas J. Greimas, evidenziando differenze e punti di contatto. Completeremo il percorso di approfondimento con l’analisi semiotica del film In Time di Andrew Niccol, concentrandoci così sulla rappresentazione del tempo nel linguaggio cinematografico.

PAROLE CHIAVE: Tempo, Racconto, Semiotica, Analisi del testo, Linguaggio cinematografico

Leggi l’articolo in PDF