Rivista di filosofia
Journal of Philosophy
ISSN 2420-9775
Anno V, N. 14
Online 30/09/2019
Mimesis Edizioni

Cookie banner
Cookie Banner – CSS

Fuori luogo.
Matera capitale europea della cultura secondo i suoi Arturo
G. ADESSO

This essay traces the fundamental stages of a school project carried out at the secondary school ‘Nicola Festa’ of Matera. The lab was designed to reflect on the experience of decentralization: from the scenography of the Sassi to the most peripheral districts of the city and from the classroom to the depths of Plato’s cave. From “national shame” to “European Capital of Culture”, Matera has become, through the eyes of its young inhabitants, a new “invisible city” to be discovered with other eyes, to be called by another name.

KEYWORDS: Matera, Geophilosophy, Plato’s cave, Neighborhoods, Map

 

Il presente contributo ripercorre le tappe fondamentali di un PON svolto presso la scuola secondaria di primo grado ‘Nicola Festa’ di Matera. Il percorso è stato pensato per riflettere sull’esperienza del decentramento: dalla scenografia dei Sassi ai quartieri più periferici della città e dall’aula scolastica alle profondità della caverna di Platone. Da ‘vergogna nazionale’ a ‘Capitale europea della cultura’, Matera è diventata, attraverso lo sguardo dei suoi giovani abitanti, una nuova “città invisibile” da scoprire con altri occhi, da chiamare con un altro nome.

PAROLE CHIAVE: Matera, Geofilosofia, Caverna di Platone, Quartieri, Mappa

Leggi l’articolo in PDF