Rivista di filosofia
Journal of Philosophy
ISSN 2420-9775
Anno V, N. 14
Online 30/09/2019
Mimesis Edizioni

Cookie banner
Cookie Banner – CSS

Ilya Prigogine e il tempo come struttura della realtà V. Surace

This paper aims to present the concept of time as the structure of reality proposed by the Russian- Belgian scientist Ilya Prigogine in La Nouvelle Alliance, written with Isabelle Stengers in 1979. In this context, the main theoretical issues which support the arguments of Prigogine and Stengers will be analysed: the renewed alliance between man and nature, attested by the belonging to the same time-frame; the break with the concept of time of the classical science; the inauguration – starting with La Nouvelle Alliance – of an epistemology of the complexity, of which the arrow of time is the qualifying element.

KEYWORDS: Ilya Prigogine, Historicity of Reality, Arrow of Time, Complexity Theory, Criticism of Classical Science.

 

Questo articolo presenta il concetto di tempo come struttura della realtà proposto dallo scienziato russo- belga Ilya Prigogine in La Nouvelle Alliance, scritta con Isabelle Stengers nel 1979. In questo contesto verranno passati in rassegna i nuclei teorici che sostengono il discorso di Prigogine e Stengers: la rinnovata alleanza tra l’uomo e la natura, sancita dall’appartenenza comune all’orizzonte temporale; la rottura con il concetto di tempo della scienza classica; il varo – a partire da La Nouvelle Alliance – di un’epistemologia della complessità, di cui la storicità è l’elemento qualificante.

PAROLE CHIAVE: Ilya Prigogine, storicità della realtà, freccia del tempo, teoria della complessità, critica della scienza classica.

Leggi l’articolo in PDF