Rivista di filosofia
Journal of Philosophy
ISSN 2420-9775
Anno VII, N. 17
Online 31/03/2021
Immagine di copertina
di Bianca Roselli
Mimesis Edizioni

Cookie banner
Cookie Banner – CSS

Newsletter / Newsletter

Leonardo Leo.
Appunti filosofici su un autore di scuola napoletana
A. D’Oronzo

What didactic and compositional attitudes does the Neapolitan school hide behind its success? This paper tries to find them e to present Leonardo Leo, an 18th century Apulian composer Leonardo Leo, studying his biography, reading documents that confirms his European success, and analysing some of his didactic and instrumental compositions. On the bases of sources, it is possible to set on the one hand a teaching method consisting in a hermeneutic circle between art and didactic, on the other hand a structural way to use scalar material during composition. The paper presents also two didactic currents of the Neapolitan conservatories and the remarkable contribution that Leo gave by starting one of them. Conclusions restate the relation between Leo’s attitudes and the Neapolitan school’s success, highlighting the myopia that emerges in studying complex phenomena like this.

KEYWORDS: Leonardo Leo, Neapolitan school, European success, didactic attitudes, compositional attitudes

 

Quali atteggiamenti didattici e compositivi si nascondono dietro al successo della scuola napoletana? Questo lavoro intende studiarli a partire da Leonardo Leo, autore pugliese del XVIII secolo, puntando l’attenzione sulle notizie biografiche, sui documenti che ne evidenziano il successo in ambito europeo, e sull’analisi di alcune composizioni didattiche e strumentali. Sulla scorta delle fonti, è possibile rintracciare un atteggiamento didattico che consiste in un circolo ermeneutico tra didattica e arte, oltre che un utilizzo strutturale del materiale scalare nella composizione. Trova posto, quindi, una riflessione sulle due correnti didattiche della tradizione partenopea. Le conclusioni danno ordine alla relazione tra gli atteggiamenti di Leo studiati e il successo della scuola napoletana, prendendo atto della difficoltà di guardare in maniera nitida verso un fenomeno così complesso.

PAROLE CHIAVE: Leonardo Leo, scuola napoletana, successo europeo, atteggiamenti didattici, atteggiamenti compositivi

Leggi l’articolo in PDF